PICCOLO TEATRO UMANO: MONDO CANTASTORIE

MONDO CANTASTORIE è uno spettacolo-sintesi di Nino Racco che da diversi anni si occupa del recupero e del rinnovamento della figura cantastoriale. Lungi da una ripetizione folklorica il Cantastorie di Nino Racco tenta anzitutto un’evoluzione in chiave teatrale e parallelamente vuole riprendere un discorso “storiografico” ripartendo da dove i vecchi cantastorie siciliani l’avevano lasciato (Portella della Ginestra di Ignazio Buttitta, le cantastoriate brevi di Rosa Balistreri). Lo spettacolo è un montaggio improvviso, deciso sera per sera, a seconda del contesto e dell'occasione, nel quale Nino Racco mette assieme stralci brevi o lunghi del suo tradizionale repertorio (Storia di Salvatore Giuliano, La Baronessa di Carini, Cola Pesce) per passare poi a cantastoriate più attuali che toccano temi quali i sequestri di persona in Calabria (Bubalina) o il suicidio del poeta e cantante Luigi Tenco.

Nino Racco si forma come attore di teatro a Roma negli anni ottanta.

Realizza il suo primo spettacolo nel 1983: Canto Brecht (Folk Studio, Roma). I successivi anni romani lo vedono muoversi in aree teatrali diverse: da una parte il teatro sperimentale e di ricerca, dall’altra un’esperienza varia di palcoscenico che va dalla commedia brillante al musical al teatro classico. Alla fine degli ottanta fa rifluire la già ricca esperienza professionale e di palcoscenico in una ricerca sempre più personale che lo condurrà alle radici della teatralità meridionale: è la riscoperta dell’antica figura del cantastorie. Nasce così lo spettacolo Storia di Salvatore Giuliano (1989) che conoscerà migliaia di repliche in Italia e all’estero. Seguiranno altri spettacoli neocantastoriali: La Baronessa di Carini (1998), La Leggenda di Cola Pesce (1999), ‘Ntricata Storia di Peppe Musolino (2001), Il mondo dei cantastorie (2003), Meridion - Cap. 1 Marcinelle (2008). Nel 2001 i primi riconoscimenti “per il recupero e il rinnovamento dell’arte cantastoriale”: Paladino d’Oro (Siracusa 2001), Premio Pippo Fava per il Teatro (Palazzolo Acreide 2001). Nel 2005 tournée negli Stati   Uniti (Emory University Atlanta, Greensboro Theatre Convention, Memphis, Little Rock, Columbus/Georgia) organizzata dall’ Accademia dell’Arte di Arezzo, con una conferenza-spettacolo e una versione “anglo-sicula” de La Baronessa di Carini. Attualmente il suo lavoro - oltre alla produzione spettacolare - si muove tra fedeltà alla tradizione e necessità di sperimentazione e confronto.


PICCOLO TEATRO UMANO

Mondo Cantastorie

di e con Nino Racco